Wednesday, 22 May 2013

Day #106

How embarassing.
As it is Wednesday, I set to meet with Jess in the morning on the 300 bus to have breakfast together downtown. This was the plan. Pretty simple, uh? I mean, set the alarm clock, wake up, get dressed and off I go. Yeah... well, I never got past the first point of the list. I did set my alarm and I stopped it when it went off but I did not wake up, I fell asleep again instead. What woke me was, in fact, Jess' text that said she was on the bus coming my way and she was waiting for me. Oh my. I cursed myself.
I jumped out of bed and wore the first thing I found in the wardrobe. Actually, had a change of mind and decided to wear my Bazinga tee at the last minute, as I thought I might as well try with an ironic angle on the situation.

No worries, anyway. I met with Jess at a Starbucks downtown only 10 minutes later after she got there. We had apple turnover from the markets as we were walking towards the Aussie Farmers headquarters in South Bank.

As I left in a hurry, I forgot to bring my book with me and so decided to help Sabri and Enzo out at the pasta stand. The weather was awful and we were freezing, but I got some more coffee for us and later Enzo cooked us pasta. 
By the way, my t-shirt rocked the markets. Annie, from the pastry stand next to Enzo's, said her kids would love my tee and a couple of other people stared and pointed at the Bazinga written on my chest. Either that or they were staring at my tits, so I'm kind of leaning toward the former. Two girls asked me if I had been tested and I called back my mother had me. Gotta love The Big Bang Theory!

Once home, I was speaking with Paolo and mentioning how cold I was at the markets and in general these days and he gave me a soft and warm fleece blanket. I've been wrapped in it all afternoon long. Nice.

Today Karen and Tony left for Europe. I will see Karen no sooner than mid-September, but tomorrow I'm already dining at her place with Casey and her boyfriend Alex. I got gnocchi and pastries at the markets for us.

Che imbarazzo.
Dato che è mercoledì, mi ero messa d'accordo con Jess per trovarci sul 300 per fare colazione insieme giù in città. Questo era il piano. Piuttosto semplice, no? Nel senso, punti la sveglia, ti alzi, ti vesti e prepari e poi esci. Già.. peccato non sia mai andata oltre il primo punto della lista. Ho puntato si la sveglia sul cellulare, ma dopo averla spenta questa mattina, mi sono ri-addormentata. Quello che mi ha svegliato definitivamente è stato il messaggio di Jess in cui mi diceva che era appena salita sul pullman e mi aspettava in qualche minuto. O mamma. Mi sono mandata a quel paese.
Sono saltata giù dal letto e mi sono infilata le prime cose che ho trovato nell'armadio. In realtà, ho avuto un ripensamento e all'ultimo momento mi sono messa la maglietta con scritto 'Bazinga!'. Ho pensato di buttarla sull'ironico.
Nessun problema, comunque. Mi sono incontrata con Jess in uno Starbucks in centro solo 10 minuti dopo che era arrivata. Abbiamo preso un fagotto di mele ciascuno al mercato per colazione e lo abbiamo mangiato mentre camminavamo verso la sede degli Aussie Farmers in South Bank.

Ero uscita così di fretta questa mattina, che non avevo avuto tempo di prendere il mio libro e metterlo in borsa, così ho deciso semplicemente di rimanere alla bancarella con Enzo e Sabri e aiutarli per un po'. Il tempo era pessimo e faceva freddissimo. Sono andata a prenderci degli altri caffè e Enzo più tardi ci ha cucinato della pasta.
La mia maglietta era la migliore del mercato. Annie, dello stand dei pasticcini accanto alla bancarella della pasta di Enzo, mi ha detto che i suoi bambini avrebbero adorato la mia maglia e un altro paio di persone, mentre passavano, hanno indicato la scritta o guardavano in quella direzione, quindi deduco che o avevano riconosciuto la citazione di Sheldon Cooper, oppure stavano semplicemente guardandomi le tette. Al momento, sono più propensa per la prima opzione.

A casa, stavo chiacchierando con Paolo e, sì, lamentandomi del freddo al mercato, quando ha tirato fuori una coperta di pile gigante che mi ha lasciato. Ci sono rimasta avvolta tutto il pomeriggio. Fantastico.
Oggi Karen e Tony sono partiti per l'Europa. Non vedrò Karen prima di metà Settembre, però già domani sono stata invitata a mangiare a casa sua da Casey e il suo ragazzo Alex. Ho preso gnocchi e pasticcini apposta per l'occasione.