Wednesday, 27 February 2013

Day #22

I apologize for writing close to nothing today, but I'll drop dead asleep on the bed any minute now. It has been such a long day! 
I was ready to write something bitter about Queensland, on the line of  'Sunshine State my ass', since the weather forecast said it'd be raining, but it turned out it was indeed sunny and nice. Sometimes I do love to be wrong.

I had a really nice day at the market at Enzo's pasta stand. Got to meet more people and chit chat with half Brisbane. Enzo and my flatmates are starting to realize what a jabber mouth I am, but I'm sure they kind of find it fun. Oh God, ''sure'' is a little pretencious, but I hope they have fun. Otherwise I'll be kicked out twice as fast as expected!

Something funny happened today as I was working: I usually greet and smile to people passing by - in order to get new customers or just out of politeness if they are looking my way. So, when this guy passed close to the stend I smiled and said 'Good afternoon, how are you doing?', he kept walking as he smiled back and answered me and nearly bumped into a lamp pole! Hilarious! I mean, I warned him in time, but still, it was good fun.

Mi scuso perché anche oggi scriverò poco o niente, ma sto per crollare addormentata sul letto da un momento all'altro. È stata una giornata lunghissima!
Ero pronta a scrivere un commento cattivo sul Queensland, che è soprannominato lo Stato del Sole, visto che avevano previsto cattivo tempo per oggi, ma in realtà ha confermato il suo status! Il tempo ha retto ed è stata una bella giornata di sole - e non troppo calda, per di più! Fa proprio piacere sbagliarsi, qualche volta.
La giornata Ho passato proprio una bella  Ok, sono così stanca che non riesco nemmeno a formulare una frase senza usare la parola ''giornata'' che ho già usato due volte nelle scorse 5 righe. Sono pessima. Comunque, ho passato un buon giorno - che schifo - oggi al mercato a lavorare con Enzo. Ho incontrato ancora tantissima gente e chiacchierato con mezza Brisbane. Enzo e i miei coinquilini stanno cominciando a realizzare quanto sia chiacchierona, ma sono sicura che si divertono a sentire i miei discorsi. O mamma, forse ''sicura'' è un po' eccessivo, ma spero si divertano. Altrimenti verrò cacciata via di casa molto più velocemente di quanto previsto!
Oggi al mercato è successa una cosa che mi ha fatto sbellicare. Di solito saluto i passanti per due motivi 1) per attirare nuovi o titubanti clienti e 2) per cortesia. Ad un certo punto passa sto ragazzo, lo saluto sorridendo, gli chiedo come va la giornata - perché qui è standard che te lo chiedano - e lui mi risponde col sorriso, continuando a camminare e mica per un pelo non va a sbattere contro il palo della luce? Esilarante! Nel senso, l'ho comunque avvertito in tempo, ma le risate era difficile contenerle!