Sunday, 7 April 2013

Day #61

It's almost midnight and I should probably start writing to you about today. 
It started off with a 2 and a half hours shift at the restaurant, then I spent the rest of the day with Jess, the British girl I got to know through Gumtree and met in person last Thursday. Today was her birthday and she asked me whether I wanted to join her and her sort-of-cousin for something sweet to eat. Besides, she had to pick up her cellphone charger from a Backpackers down in Fortitude Valley and I offered to accompany her and show her a little bit of the city centre.

We set to catch the same bus, even though I would have had to get on a couple of bus stops before her. When I passed the bus stop where she was supposed to be but wasn't there, I knew we were about to get in a lot of drama, especially given that I couldn't even contact her because her phone had very little battery left. 
Luckily she succeeded in calling me and we decided to meet downtown after I collected her charger in the Valley. Unfortunately, due to a misunderstanding, I wasn't able to retrieve her charger and once in Queen St Mall we had another hard time to find each other! We hadn't even started the afternoon and we had already messed up a couple of times!

Anyway, the afternoon got better. She did some shopping and then we walked a little bit around. In the markets area there was supposed to be a Vintage Market, but it was little more than 10 people selling their old clothes out of their open suitcases - disappointing. It had nothing to do with the level of organization of a Wednesday Market in that same square!!
We sat in George Square and then walked a bit around Roma Park and South Bank. There we decided to have chinese for dinner. We both got Singapore Noodles with chicken and prawns. Yummy! But we couldn't bring ourselves to finish it, furthermore we were to meet Emily, Jess' cousin, in less than an hour for dessert! Little digestive walk from South Bank to George Square and then as we had our bus at 9pm we decided not to go too far from Adelaide St once Emily joined us. We ended up in this bar/restaurant which apparently enjoys smashing or having their tea pots stolen and which despite its various dessert menu, had only Nutella Calzone filled with strawberries and extra chocolate left. We decided to get two because we weren't hungry enough to get one each. Little we knew that one would have been more than enough for the three of us!!! Starting on the second was almost painful and, though we did not finish it, I still rolled back to the bus stop, feeling as full as ever!

All in all, I had a great day and I hope Jess enjoyed her birthday as well. I feel bad my friends have to stick with me instead of sharing their special day with their loved ones, like what happened to Sabri last Valentine's Day.

È quasi mezzanotte e direi che è proprio ora che cominci a scrivervi della mia giornata.
Questa mattina ho lavorato un paio di ore e poi nel pomeriggio sono uscita con Jess, la ragazza Inglese che ho incontrato lo scorso giovedì e che ho conosciuto grazie all'annuncio che ho postato su Gumtree. Oggi era il suo compleanno e mi ha chiesto se avevo voglia di unirmi a lei e a sua ''cugina'' per un dolce dopo cena. In più doveva ritirare il suo caricatore del cellulare da un ostello per backpackers nella Fortitude Valley e mi sono offerta di portarcela e poi mostrarle un po' il centro della città.

Ci siamo accordate per prendere lo stesso pullman, anche se io sarei salita qualche fermata prima di lei. Quando col bus ho passato il punto dove lei avrebbe dovuto essere ho capito che qualcosa era andato storto e che sarebbe stato un casino contattarci per ritrovarci, dato che il suo cellulare era quasi morto. Per fortuna è riuscita a chiamarmi e abbiamo deciso di incontrarci in centro dopo che fossi andata a prendere il caricatore in Valley. Ovviamente, dato che le sfortune non arrivano mai da sole, a causa di un qui pro quo non sono riuscita ad avere il carica batterie e una volta che entrambe eravamo in centro ci sono voluti altri 5 minuti prima che riuscissimo a trovarci!
Il pomeriggio è subito migliorato. Jess ha fatto un po' di shopping e poi siamo andate un po' in giro. Nella zona dei mercati in Queen St. doveva esserci un mercatino vintage, che però si è rivelato un flop, della serie che non aveva NULLA a che vedere con il mercato del mercoledì! La gente vendeva i propri vecchi vestiti dalle loro valige lasciate aperte sul pavimento!
Ci siamo sedute in George Square a chiacchierare e poi abbiamo fatto un'altra passeggiata per Roma Park e South Bank. Abbiamo deciso di rimanere lì per cena e abbiamo ordinato cinese - ah, completo fallimento nell'usare le bacchette: Singapore Noodles con gamberetti e pollo. Buonissimi, ma non siamo riuscite a finirli, erano semplicemente troppi e poi c'era la prospettiva di incontrarsi con Emily, la quasi-cugina di Jess, per il dolce in meno di un'ora. Quindi dopo una passeggiata digestiva che ci ha riportato a George Square, siamo state raggiunte da Emily e visto che avremmo dovuto prendere il pullman per tornare indietro alle 9, abbiamo deciso di rimanere in zona. Siamo finite in questo bar/ristorante che nonostante in menù avesse diversi dolci, era rimasto solo con il Calzone alla Nutella ripieno di fragole. Non ce la sentivamo di mangiarne uno a testa, anche perché eravamo parecchio piene a quel punto, così ne abbiamo presi due da dividere. Non ci saremmo mai aspettate che sarebbero stati così grandi e difficili da finire, il secondo lo abbiamo dovuto lasciare lì! Rotolavo per muovermi, altroché!
Quindi, in generale è stata una giornata fantastica, spero solo che anche Jess abbia passato un buon compleanno. Davvero, mi dispiace un sacco per le mie amiche che sembrano affette da una maledizione particolare che le costringe a passare i loro giorni importanti con me invece che con quelli che preferirebbero avere al proprio fianco - vedi Sabri che è dovuta uscire con me a San Valentino perché Paolo lavorava tutto il giorno!