Sunday, 21 April 2013

Day #75

I see some of you have already been checking on the blog for today's entry, probably wondering if the spider killed me or the other way round. Well, here I am whilst the spider is half under one of my flip flops and half in the bin.

Today I started working at the restaurant at 10AM and covered the lunch shift. As I mentioned you, that means taking care of coffees and drinks as well as my usual waiting duties. We weren't busy, so everything was under control, except when this family started ordering cocktails to celebrate. Now, making coffees is one thing, but cocktails are a totally different business! Thank goodness, Davina was there to the rescue! Guess which cocktail they ordered first? Brianza, the one I proposed!!! And they liked it too!! I was a proud mama this afternoon.
Then after three o'clock, I was released and had the rest of the afternoon off.


Once home, I dedicated myself to the activity I like best: cooking. Just kidding, of course, I read all afternoon long, through the evening and stopped just to cook some zucchini for dinner and Skype with a friend.
Tomorrow I'll be off, so I see no reason why I shouldn't try to finish Clockwork Princess tonight. There's just hundred and thirty pages left, but I'll see how tired I am in a couple of hours. As for now, I have already cried enough tears, but I'm afraid more will come.
Anyway, don't know whether I mentioned this already, but I think I like the prequels even better than the original series! Characters and setting are amazing, and the insight on their personalities and personal motives runs far deeper than what it did in TMI, but probably just because those books were wrote in the point of view of the main character, whilst here it's shifting throught the story. The plot is just as good, though, which makes me think Ms. Clare must be a really good storyteller.

Vedo che già alcuni di voi hanno visitato la pagina nell'ultima ora per sapere se mi ha ucciso il ragno oppure se l'ho fatto fuori prima io. Bè, io sono ancora qui e per quanto riguarda il ragno, metà è sotto uno dei miei infradito e l'altra è nel cestino della spazzatura.
Oggi ho cominciato a lavorare alle 10 di mattina, coprendo quindi il turno di pranzo. Come vi ho già spiegato, i compiti relativi a questo turno implicano tutto quello che normalmente farei come cameriera, più preparare caffè, bevande e vini da servire ai tavoli. Il ristorante non si è riempito affatto, quindi sono riuscita a tenere la situazione sotto controllo, fino a quando questa famiglia non ha cominciato a ordinare cocktails per festeggiare un compleanno. Ora, fare un caffè è un conto, ma preparare un cocktail è tutta un'altra storia! Per fortuna Davina mi ha aiutato con quello! Indovinate qual'è stato il primo cocktail che hanno ordinato? Brianza, quello che ho proposto io! E gli è anche piaciuto! Yay. Ero parecchio orgogliosa.
Alle tre ho staccato e sono stata libera per il resto del pomeriggio.
Una volta a casa mi sono dedicata alla mia attività preferita: cucinare! Scherzo, ovviamente ho passato il pomeriggio a leggere, e anche parte della sera con l'eccezione di quando mi sono cucinata delle zucchine e ho chiacchierato su Skype con un'amica.
Domani sono off, quindi non vedo perché non dovrei fare un ultimo sforzo e finire l'ultimo libro di Shadowhunters - Le Origini questa notte. In fondo mi mancano solo 130 pagine.. Vediamo quanto sono stanca tra un paio di ore. Per ora, ho già pianto parecchio, ma temo ne arriveranno altre di lacrime.
Comunque, non so se ve ne ho già parlato, ma credo mi piacciano di più questi tre prequel che la serie originale in se stessa. I personaggi e l'ambientazione sono fantastici, e l'introspettiva sui pensieri e le motivazioni dei vari protagonisti è molto più profonda di quanto non fosse in Shadowhunters, ma forse solo perché quest'ultima è raccontata dal solo punto di vista della protagonista, mentre nei primi cambia continuamente. La trama è spettacolare in entrambe le serie, il che mi fa pensare che sia proprio una qualita della Sig.ra Clare di essere così brava a raccontare le storie.